Vitamina D

Vitamine

TABELLA RIASSUNTIVA

FUNZIONI DELLE VITAMINE

Vitamine contro la stanchezza

Vitamina A

Vitamina K

Vitamina D


Ci sono due forme di vitamina D: la D2, di origine vegetale, e la D3, di origine animale. Dopo l'assunzione attraverso gli alimenti, queste forme sono trasformate nel fegato e nei reni in calcitriolo, che rappresenta la forma attiva della vitamina.

La vitamina D appartiene alla famiglia degli "steroli" ed è definita vitamina antirachitica.

FUNZIONI DELLA VITAMINA D

- Regola l'assorbimento di calcio e fosforo nell'intestino;
- Regolazione dei livelli plasmatici di calcio;
- Regolazione della mineralizzazione dello scheletro;

CARENZA DI VITAMINA D

- iperparatiroidismo, debolezza muscolare
- Rachitismo nei bambini;
- Ipocalcemia, osteomalacia, osteoporosi negli adulti.

La carenza di vitamina D determina infatti aumentata produzione di paratormone e la rimozione di calcio dalle ossa.

TOSSICITA'

Molto rara, si può verificare solo in caso di terapia dell'osteoporosi e del rachitismo. I sintomi comprendono vomito, debolezza muscolare, ipercalcemia e deposito di calcio nei tessuti molli (cuore, reni, polmoni, arterie).
Il fabbisogno di vitamina D è garantito dall'esposizione alla luce. E' presente in pochi alimenti: pesci (aringa, salmone, sardina), oli di fegato di pesce, uova.
Alcuni cibi possono essere arricchiti: latte, cereali e pane.

Advertising