Aloe come lassativo

L'aloe viene impiegata come lassativo ad azione piuttosto dratisca, attivo sull'intestino crasso grazie al contenuto in derivati idrossiantracenici. Questi principi attivi inducono una secrezione ativa di elettroliti ed acqua nel lume intestinale, impedendone il riassorbimento nei successivi tratti del colon. Ne consegue un aumento volumetrico del contenuto intestinale, che preme sulle pareti interne dell'intestino stimolando la peristalsi intestinale.

L'aloe vera è quindi indicata come lassativo in tutti gli stati patologici in cui sia richiesta un'evacuazione facile con feci molli, come succede in presenza di ragadi anali, emorroidi, esiti chiurgici nella regione anorettale, od occlusioni intestinali.

A tale scopo si utilizza il succo ottenuto prevalentemente dai tubuli esterni, situati al di sotto dell'epidermide della foglia. La droga entra a far parte di molti farmaci, ma come tutti gli antrachinonici dev'essere utilizzata solo in casi particolari. La parte centrale, gelatinosa, della foglia dà invece origine al cosiddetto aloe gel, con indicazioni totalmente diverse dall'aloe succo; anziché esplicare un effetto lassativo, infatti, l'aloe gel esibisce un'azione antinfiammatoria, cicatrizzante ed immunostimolante.


Advertising

X115