Aglio

L'aglio ha proprietà veramente importanti. Può essere assunto: sotto forma di estratto fluido, di capsule, che ne contengono le polveri, e di opercoli, che ne contengono l'olio (preparazioni che si trovano in commercio nelle erboristerie), oppure crudo o cotto. I prodotti erboristici a base di aglio non hanno nessun influsso negativo sull'alito; se ingerito crudo, per evitarne gli effetti sgradevoli, è sufficiente  togliere le pellicole esterne degli spicchi e deglutirlo senza masticare, accompagnato con un sorso di latte freddo.

L'aglio risulta un ottimo coadiuvante: per la cura dell'ipertensione (20 gocce di estratto fluido diluite in un po' di acqua, da ingerire a digiuno al mattino e alla sera, prima di coricarsi), nei casi di iperglicemia (10-15 gocce di estratto, con modalità come per l'ipertensione), per l'arteriosclerosi ed i problemi circolatori (1 o 2 capsule, per due volte al giorno, lontano dai pasti), per le affezioni polmonari (come asma e bronchite), per i problemi gastroenterici (è un potente battericida e antimicotico), contro la caduta dei capelli (uso esterno) e contro calli e verruche (uso esterno).

Frizione contro la caduta dei capelli: pestare 10 grammi di aglio in 100 grammi di alcol, fare macerare per 20 giorni, filtrare e utilizzare per frizionare, mezz'ora prima di lavare i capelli, il cuoio capelluto per circa 5 minuti.