Glaucoma

Quando l'occhio è troppo sotto pressione

Cos'è il glaucoma

Il glaucoma è una grave malattia oculare caratterizzata da una compromissione progressiva del nervo ottico e, di conseguenza, della funzione visiva. Si deve, nella maggior parte dei casi, all'innalzamento della pressione intraoculare. Secondo l'Oms ne sono affette 55 milioni di persone nel mondo: rappresenta la seconda causa di cecità globale. È considerata generalmente una patologia dell'età avanzata, ma può presentarsi a qualsiasi età. Esistono varie forme di glaucoma. A parte la rara forma congenita, nell'adulto può manifestarsi come: glaucoma cronico semplice (ad angolo aperto), ad andamento subdolo per assenza di sint omi. Il paziente si accorge del danno visivo solo in fase molto avanzata, quando ormai è irreversibile (restringimento del campo visivo). Questa è la forma più frequente ed è quella che necessita di misure preventive per mezzo di visite oculistiche perio- diche, soprattutto dopo i 40 anni; glaucoma acuto (ad angolo chiuso). Insorge con dolore violento al bulbo oculare, v omito, arrossamento oculare e perdita visiva transitoria. Anche questa forma si può prevenire con una visita oculistica che metta in evidenza una predisposizione dell'occhio. In questo caso la misura preventiva consiste nel praticare con il laser un foro sull'iride

Fattori di Rischio


  • ipertensione oculare (valori al di sopra dei 21 millimetri di mercurio)
  • età (superiore ai 40 anni; più av anzata è l'età, maggiori sono i rischi)
  • familiarità (presenza di uno o più c asi tra i parenti più stretti)
  • diabete in tutte le sue forme
  • miopia elevata.

Diagnosi e Prevenzione del Glaucoma

È una malattia senza sint omi particolari: il paziente se ne accorge solo tardivamente. La diagnosi precoce è perciò essenziale per prevenire danni irreversibili. La prevenzione si identifica con una visita oculistica che consente la diagnosi della malattia, che va ripetuta periodicamente soprattutto nei soggetti a rischio.

Terapia

Il glaucoma è una malattia curabile. Spesso è sufficiente la terapia medica con l'instillazione di uno o più colliri. È importante non sospenderne l'uso. Nei casi che non rispondono alla terapia medica si passa a quella chirurgica, che può essere risolutiva. In alcuni casi particolari si può ricorrere alla laserterapia.


Glaucoma Degenerazione Maculare legata all'età Cataratta Retinopatia Diabetica

Advertising

X115